È veramente possibile cambiare il nostro modo di essere?

Personaggio di fantasia la cui immagine ancora oggi sembra essere “immortale”, con il suo cappello da
marinaio e l’immancabile pipa.

Chi non conosce Braccio di Ferro?

Il marinaio “Popeye” fece il suo debutto nel 1929 all’interno di una serie a fumetti già esistente chiamata Thimble Theatre, inventata, disegnata e introdotta da Elzie Crisler Segar sul New York Journal a partire dal 19 dicembre del 1919.

Il fumettista Elzie Crisler Segar, trasse ispirazione per il personaggio Popeye da Frank ‘ Rocky ‘ Fiegel che era un marinaio polacco, emigrato in Illinois negli Stati Uniti, sempre coinvolto in combattimenti e risse.
Frank era anche noto per la sua forza fuori dal comune, batteva avversari molto più grandi di lui ma viene anche ricordato per il suo buon cuore e affetto verso i bambini.

Perché è stato soprannominato “Popeye”?
Frank aveva un occhio più grande dell’altro, quindi il fumettista battezzò il personaggio “Pop-Eye” che in inglese è il nome di una malattia che colpisce alcuni pesci lasciandoli con un occhio più grande dell’altro.

Le caratteristiche vincenti di Popeye?


Un occhio più grande dell’altro
Difficoltà di parola
Corporatura esile
Attaccabrighe

Braccio di Ferro, nonostante abbia caratteristiche apparentemente poco affascinanti, diventa una vera stella del cinema che non ha NULLA DI MENO degli attori reali.


La sua forza? vivere la fortissima convinzione che gli spinaci non solo gli davano una forza sovrumana, ma lo dotavano anche di altre abilità, come ballare e suonare il pianoforte. Questa forte certezza gli permetteva di essere una persona diversa, di mettere in luce doti che senza gli spinaci non venivano a galla.

Di che marca sono i tuoi spinaci?

Il primo passo è riconoscerli, anche Braccio di Ferro non li conosceva prima di essere stato picchiato ed essere stato buttato in un campo di spinaci; quindi, riconoscere le nostre difficoltà è fondamentale.
Scegliere di cambiare se non si sta bene si può, perché ciascuno di noi è artefice e quindi responsabile del proprio comportamento e ha il potere di modulare le proprie reazioni; infatti, Braccio di Ferro sceglieva quando aprire un barattolo di spinaci.

NON RIMANDARE A DOMANI, QUELLO CHE PUOI FARE OGGI!

Scopri altri articoli